INDAGINI PER LA RICERCA INFILTRAZIONI

INDAGINI NON DISTRUTTIVE PER LA RICERCA DELLE INFILTRAZIONI

 

Le indagini non distruttive per la ricerca delle infiltrazioni sono condotte per identificare la causa e la fonte delle infiltrazioni d’acqua in un edificio o in una struttura. Queste infiltrazioni possono causare danni strutturali, problemi di umidità, muffe e altri problemi di salute e sicurezza. Le indagini mirano a individuare le cause sottostanti delle infiltrazioni al fine di intraprendere le misure correttive appropriate. Ecco alcuni metodi comuni utilizzati nelle indagini per la ricerca delle infiltrazioni:

  1. Ispezione visiva: Questa è la fase iniziale dell’indagine, durante la quale vengono esaminate le aree interessate per individuare segni evidenti di infiltrazioni, come macchie d’acqua, muffe, efflorescenze saline, danni strutturali, e così via.
  2. Test con acqua: Questo metodo coinvolge l’applicazione controllata di acqua su specifiche aree dell’edificio per simulare le condizioni meteorologiche e individuare eventuali punti di ingresso dell’acqua. Questa tecnica può essere eseguita utilizzando una sorgente di acqua esterna o tramite l’uso di dispositivi come sprinkler o spruzzatori.
  3. Test con fumo: Durante questo test, viene utilizzato il fumo artificiale per individuare eventuali aperture o fessure attraverso le quali l’acqua potrebbe infiltrarsi. Il fumo viene introdotto all’interno della struttura e viene osservato il suo movimento per individuare possibili vie di ingresso dell’acqua.
  4. Analisi termografica: Questo metodo utilizza termocamere per individuare variazioni di temperatura che possono indicare la presenza di umidità o perdite d’acqua all’interno delle pareti o delle strutture. Le zone fredde possono indicare infiltrazioni d’acqua.
  5. Esami non distruttivi: Questi includono tecniche come la scansione radar a onde elettromagnetiche, l’utilizzo di sensori a umidità, l’analisi di tracce di umidità o di efflorescenze, e così via, che consentono di individuare eventuali danni strutturali o infiltrazioni senza dover aprire o danneggiare la superficie.
  6. Esami distruttivi: In alcuni casi, potrebbe essere necessario eseguire esami distruttivi per individuare la causa delle infiltrazioni. Questo potrebbe includere l’apertura di pareti o superfici per ispezionare la struttura sottostante e individuare eventuali danni o punti di ingresso dell’acqua.
  7. Analisi dei materiali da costruzione: L’analisi dei materiali da costruzione può fornire informazioni sulla loro integrità e resistenza all’acqua, consentendo di individuare eventuali difetti o problemi che potrebbero favorire le infiltrazioni.

In conclusione, le indagini per la ricerca delle infiltrazioni coinvolgono una serie di metodi e tecniche mirate a individuare le cause delle infiltrazioni d’acqua e a identificare le soluzioni appropriate per risolverle. La combinazione di diversi approcci può essere necessaria per ottenere una valutazione accurata e completa della situazione.